Content Marketing: Migliorare i Contenuti (Guida Rapida)
16867
post-template-default,single,single-post,postid-16867,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-10.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Content marketing: come migliorare i tuoi contenuti in tre mosse

Content marketing: come migliorare i tuoi contenuti in tre mosse

Contenuti efficaci e di qualità

La creazione di contenuti che siano efficaci e di qualità ci aiuta a fidelizzare il cliente, spingendolo così a entrare in contatto diretto con l’azienda.

Sono questi i contenuti che portano verso un maggiore coinvolgimento del pubblico ed è per questo che i creativi sono alla costante ricerca di nuovi metodi e argomenti da utilizzare per differenziarsi dalla massa.

Esistono tre modi in cui puoi migliorare i tuoi contenuti aumentando o ottimizzando le conversioni.

1. Analizza e comprendi la tua audience

Questo punto si riassume in poche parole: la tua comunicazione deve cambiare a seconda di chi ti trovi davanti. Cerca di evitare i contenuti che non sono pertinenti con il tuo pubblico di riferimento, ma anche quelli standardizzati, ovvero senza personalità, la tua voce dovrebbe essere sempre riconoscibile, in ogni cosa che produci. Prima di scrivere un testo o di creare un piano editoriale, assicurati di conoscere alla perfezione la tua audience: sapere cosa sta cercando, cosa vuole ottenere, i suoi studi, di cosa si occupa, quali sono le sue passioni, l’età e così via.

In questo modo si riesce a dare al pubblico ciò che sta cercando, focalizzandosi sui suoi reali desideri e bisogni.

Infatti il contenuto migliore è proprio quello costruito e pensato su misura per una determinata audience. È proprio quel target, che devi cercare di coinvolgere emotivamente e fidelizzare.

2. Rendi i tuoi contenuti più coinvolgenti con immagini e video

Oggi tutti gli articoli sono accompagnati da immagini o da video, anche della durata di pochi secondi. Anche questo è un ottimo modo per dare maggior rilievo ai tuoi contenuti testuali, del resto si sa che un’immagine vale spesso più di mille parole.

Un articolo contenente, per esempio, un’infografica, viene ricordato meglio dal tuo pubblico rispetto a un articolo che, seppur interessante, è privo di qualsiasi supporto visivo. Le immagini rappresentano il primo impatto del lettore con l’articolo in questione e, già a una prima e rapida occhiata, devono riuscire a comunicare l’argomento principale del testo.

Lo dicono anche numerose ricerche e statistiche: nel corso degli anni, i post e articoli che contengono video o immagini sono riusciti a ottenere un engagement superiore rispetto a quelli privi di contenuti multimediali.

3. Proponi i tuoi contenuti su diversi canali

La ripetizione aiuta sempre, ed è vero anche nell’ambito del content marketing. Per raggiungere più persone e per fare in modo che il tuo contenuto risulti più efficace, è necessario diffonderlo su diversi canali, quelli che ritieni più adatti in base alla tipologia. 

Per esempio, dopo aver pubblicato un nuovo articolo inerente la tua attività sul blog aziendale, non limitarti a quella piattaforma, ma fai in modo che venga letto da più utenti. Ecco qualche consiglio:

  • riproponi una sintesi dell’articolo anche sui social media invitando alla lettura completa sul tuo blog;
  • crea un breve video che riassuma il contenuto del testo pubblicato;
  • se il tuo pubblico apprezza gli e-book, potresti dare vita a una collana che raccolga gli articoli più interessanti dell’ultimo anno;
  • realizza delle infografiche che riprendono i punti salienti e i dati del testo.

Questi sono solo alcuni degli spunti che ti aiuteranno a rendere i tuoi contenuti più visibili. La ripetizione aiuta la memoria e, diversificando i canali utilizzati, il messaggio sarà più efficace, consentendoti così, di raggiungere i tuoi obiettivi.

Scrivici, insieme costruiremo la strategia per portare i tuoi contenuti nella giusta direzione 🚀

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.